JCB presenterà alla fiera Agritechnica – dal 12 al 18 Novembre 2017 ad Hannover, Germania – le più recenti novità della gamma AGRI. Tra queste il nuovo caricatore gommato a braccio telescopico TM420, modello ancora più potente e produttivo e chi si pone al top della gamma JCB di pale telescopiche per applicazioni agricole.

Basato sul successo dei modelli TM320 e TM320S, il nuovo caricatore gommato a braccio telescopico JCB TM420 AGRI ne incrementa la capacità di sollevamento del 32%, portandola a 4.100 kg, e l’altezza massima di 200 mm, ora a 5,4 m, in modo da agevolare il caricamento degli alimentatori e contenitori di mangimi a sponde alte.

La nuova pala JCB TM420 incorpora tutte le migliorie costruttive e gli aggiornamenti tecnologici introdotti sulle ultime versioni dei modelli TM320 e TM320S, tra cui: cabina con strumentazione per i controlli giornalieri di avviamento dal sedile dell’operatore; opzioni di illuminazione LED; nuove boccole autolubrificate che estendono gli intervalli di ingrassaggio a 500 ore.

Il nuovo modello monta il motore JCB Ecomax  da 108 kW (145 CV) conforme alle normative sulle emissioni Stage IV/ Tier 4 Final con tecnologia SCR ma senza filtro antiparticolato (DPF).

Nonostante la conformità Stage IV/Tier 4 Final, il motore JCB Ecomax fornisce prestazioni e produttività superiori in termini di coppia e risparmio sui consumi di carburante. La nuova pala gommata telescopica JCB TM420 presenta anche altre nuove caratteristiche vantaggiose tra cui:

  • circuito impianto idraulico rigenerativo con abbassamento rapido del braccio che consente cicli di carico più rapidi;
  • telaio più robusto con perni e boccole perno centrale e pala maggiorati;
  • telaio JCB per applicazioni gravose con quattro ruote motrici permanenti per sopportare carichi maggiori;
  • ruote da 26 pollici con pneumatici più grandi per ottimizzare la trazione, il galleggiamento e la produttività in genere.

Tim Burnhope, JCB Chief Innovation and Growth Officer, ha dichiarato: “Il nuovo JCB TM420 offre maggiori prestazioni e capacità di carico per soddisfare le esigenze dei clienti che chiedono più produttività e bassi costi. È come se il TM320S si fosse fatto i muscoli in palestra: è più forte dove serve, ma resta compatto e manovrabile per chi desidera sfruttare le prestazioni e la durata tipiche delle pale gommate e la versatilità dei movimentatori telescopici“.

Gamma allargata

La nuova JCB TM420 amplia la gamma di pale gommate a braccio telescopico per l’agricoltura in quanto a prestazioni. Rivediamo velocemente i modelli offerti.

Il modello TM180 da 48 kW (64 CV) con prestazioni di sollevamento di 1,8 t a 4,5 m e il TM220 da 55 kW (74 CV) con capacità di sollevamento di 2,2 t a 4,6 m di altezza massima sono concepiti per la gestione dei carichi leggeri negli allevamenti di bestiame, mentre i TM320 e TM320S, rispettivamente da 93 kW (125 CV) e 108 kW (145 CV), forniscono prestazioni superiori per i grandi allevamenti e le aziende agricole con vaste aree arabili.

Il modello più potente, TM320S, con impianto idraulico maggiorato e blocco coppia sul cambio a vantaggio delle prestazioni in salita, è studiato per operazioni tipo insilaggio e spargimento letame.

Queste macchine hanno in comune la postazione guida centrale, preferita dai trattoristi poiché consente massima visibilità a bordo. Il motore, sistemato sul retro macchina, agisce da contrappeso naturale, con ottima distribuzione dei pesi su forche/benne a pieno carico e massima trazione su fondo cedevole e sdrucciolevole.

Sistema idraulico intelligente

La nuova pala gommata a braccio telescopico JCB TM420 AGRI condivide con i modelli della gamma tutte le caratteristiche di pregio sopra descritte, alle quali si aggiungono doti di rilievo in quanto a prestazioni e produttività.

Un cilindro di sollevamento più grande, alimentato da una pompa a pistoni da 160 l/min fornisce 4,1 t di capacità di sollevamento alla massima altezza, cioè il 32% in più del modello TM320S; la prima applicazione su pala gommata telescopica del nuovo impianto idraulico rigenerativo JCB, inoltre, velocizza i cicli di carico ripetitivi, come quello relativo all’impiego di benne da cereali da 4,1 m3 disponibili nella gamma JCB AGRI.

Il sistema è quello tipico dei movimentatori telescopici JCB: quando l’operatore agisce sul joystick a servocomando portandolo nella posizione di “abbassamento braccio”, una valvola permette il passaggio dell’olio da un lato all’altro del cilindro di sollevamento più rapidamente del normale; la forza di gravità fa il resto, consentendo l’abbassamento del braccio del 33% più veloce rispetto ai modelli TM320 e TM320S, il che consente alla macchina di effettuare in anticipo una nuova palata di grano o inforcata di insilato.

Questa combinazione di maggiore capacità di sollevamento e rapido abbassamento braccio, unitamente alla forza di strappo minima di 6.000 kg e all’attacco a Z, ha come risultato un sensibile aumento di produttività. Inoltre, la sospensione del braccio JCB Smoothride (con impostazioni funzioni in continuo, riposo e innesto/disinnesto automatico) e la fine corsa cilindro ammortizzata per estensione e richiamo braccio, sollevamento e scarico benna, danno all’operatore un senso di elevata operatività della macchina. Infine, L’impianto idraulico opzionale di grande potenza, per braccio singolo o doppio braccio, aziona attrezzature a servocomando per applicazioni impegnative.

Aggiornamenti telaio

Per gestire la maggiore capacità di carico della nuova pala gommata telescopica JCB TM420, sono stati adottate componenti maggiorate per quanto riguarda perni e boccole giunto del telaio articolato e del braccio.

Come per le più recenti TM320 e TM320S, anche per la TM420 gli intervalli di ingrassaggio dei nuovi cuscinetti di bronzo impregnati di grafite sono stati portati a 500 ore, intervallo che corrisponde a quello del tagliando motore (dopo le prime 100 ore), dell’albero di trasmissione quattro ruote motrici e dei giunti di articolazione telaio, che montano anch’essi i nuovi cuscinetti autolubrificati.

Il modello TM420 ha passo e dimensioni complessive simili a quelli degli altri modelli della gamma, quindi è altrettanto manovrabile. Gode anche della stessa eccellente visibilità sul retro grazie al coperchio motore corto e in generale tutt’attorno alla macchina; è comunque disponibile una telecamera posteriore come ulteriore ausilio ad una maggiore visibilità.

Cabina confortevole

I controlli giornalieri tipici – livello olio motore, liquido di raffreddamento e liquido lavavetri – sono agevoli e semplici, dal momento che sulla nuova pala gommata a abraccio telescopico TM420 fanno parte della procedura di avviamento, con display “full color” sul quadro strumenti che fornisce indicazioni e alert in formato chiaro e diretto.

Ampi finestrini garantiscono una eccellente visibilità dalla cabina, dove l’impianto di aria condizionata è stato raddoppiate in termini di dimensioni nell’ambito dell’aggiornamento TM320/TM320S: garantire lunghi periodi tra le funzioni di manutenzione. Un comodo vano ripostiglio per attrezzi e accessori (giunti, ecc.) è previsto sul lato destro del pozzetto pavimento.

Una serie completa di luci di lavoro, infine, facilitano il funzionamento della macchina in cantiere al buio; per avere il massimo di visibilità si possono montare lampade a LED orientabili su 360 gradi e luci di marcia per i trasferimenti.

Trasmissione

La nuova pala gommata telescopica JCB TM420 per l’agricoltura monta componenti della trasmissione collaudati. Il motore JCB Ecomax  da 108 kW (145 CV), conforme Stage IV/ Tier 4 Final, utilizza la tecnologia SCR ma non richiede filtro antiparticolato (no DPF). È possibile optare per ventola di raffreddamento a comando idraulico con inversione manuale o automatica ogni 15 o 30 minuti per eliminare gli accumuli di polvere e detriti dal gruppo di raffreddamento.

Il cambio powershift JCB a sei velocità, meccanico o automatico, trasmette la potenza e la coppia motore. Il bloccaggio automatico del convertitore di coppia assicura la massima efficienza di trasmissione del moto in presa diretta dalla seconda marcia in su, che consente al TM420 di scalare ammassi di fieno e di superare i pendii su strada grazie alla velocità massima di 40 km/h, e di poter disporre di un  gancio di traino da 15 t.

I ponti JCB Max-Trac con differenziali autobloccanti assicurano massima trazione su fondi sdrucciolevoli, ulteriormente migliorata poi con la nuova opzione di ruote da 26 pollici. Come per i modelli TM320 e TM320S, anche il TM420 può montare pneumatici a battistrada tipo “trattore” o a blocchi tipo “Michelin Bibload”, ideali per le macchine che trovano impiego prevalente su fondi compatti.

Controllo telematico

Sul nuovo modello per l’agricoltura JCB TM420 tutti gli impianti principali sono controllati dal sistema telematico JCB LiveLink, che raccoglie i dati provenienti dai sensori ed emette segnali spia anticipati di scadenza tagliando e di potenziali difetti incombenti, con monitoraggio continuo presso il JCB Uptime Centre per ottimizzare le prestazioni della macchina e le condizioni operative.

JCB LiveLink serve anche per la sorveglianza antifurto con impostazione di alert qualora la macchina sia attivata al di fuori dei periodi di funzionamento pre-definiti dall’utente e delle recinzioni geografiche.

JCB ha 22 stabilimenti distribuiti in quattro continenti: undici nel Regno Unito, sei in India e gli altri in Brasile, Stati Uniti, Cina, Francia e Germania e con un totale di 11.000 dipendenti. JCB, che nel 2011 ha festeggiato il suo 65° anniversario, è di proprietà della famiglia Bamford. Il Presidente Lord Bamford è il primogenito di Mr JCB, Joseph Cyril Bamford. L’azienda produce oltre 300 diverse modelli tra cui terne, movimentatori telescopici, escavatori cingolati e gommati, pale gommate, mini escavatori, minipale, dumper articolati, carrelli elevatori fuoristrada, attrezzature per compattazione JCB Vibromax. JCB produce per il settore agricolo una gamma di movimentatori telescopici e l’esclusivo trattore Fastrac ed inoltre, per il settore industriale, i carrelli elevatori Teletruk.