La partecipazione di Argo Tractors ad Enovitis in Campo, l’importante fiera itinerante dedicata alle tecnologie per la viticoltura che si è tenuta giovedì 21 e venerdì 22 giugno, è iniziata all’insegna dei premi: un riconoscimento per la fedele partecipazione dell’azienda reggiana a tutte le 20 edizioni della fiera e un premio al Landini Rex 4-120 GT per la New Technology.

“Si tratta di due importanti attestati che ci onorano – ha affermato Antonio Salvaterra, Responsabile Marketing di Argo Tractors –. Da un lato riconoscono il lavoro della nostra équipe tecnica e dall’altra la fedeltà ad una manifestazione italiana, nella quale il visitatore può apprezzare in campo la qualità e l’efficacia dei nostri prodotti”.

L’edizione 2018 di Enovitis in Campo si è tenuta all’interno dei vigneti di proprietà della società agricola Il Naviglio di Fabbrico, la cittadina reggiana dove ha sede anche il gruppo industriale Argo Tractors.

“Mutuando il linguaggio calcistico è stato un po’ come giocare in casa – ha continuato Salvaterra – e quindi doverose erano la volontà e l’impegno a mostrarci al meglio, mettendo a disposizione tanti nostri prodotti. In particolare Landini Rex 4 con assale sospeso, che ha attirato l’attenzione di tanti viticoltori, progettato per aumentare il comfort dell’operatore, incrementare la sicurezza e la stabilità del mezzo, a vantaggio anche delle attrezzature montate frontalmente”.

Nella due giorni di Enovitis sono state numerosissime le prove dimostrative che i trattori dell’azienda di Fabbrico hanno effettuato nei filari di lambrusco, di fronte all’ospitale e frequentato stand di Argo Tractors.

Oltre a Landini, erano esposti e hanno partecipato alle dimostrazioni pratiche anche i trattori a marchi McCormick e Valpadana, facenti parte del gruppo industriale reggiano.

Argo Tractors
Argo Tractors Spa con sede a Fabbrico produce trattori con i marchi Landini, McCormick e Valpadana e fa parte del Gruppo industriale Argo. Un fatturato consolidato di 500 milioni di Euro, 1.800 dipendenti, 6 stabilimenti produttivi, 8 filiali commerciali nel mondo, 130 importatori esteri e 2.500 concessionarie. Dati che hanno portato i 3 marchi a collocarsi in una posizione di rilievo sul mercato domestico nel settore dei trattori e a rappresentare un player di primaria importanza a livello internazionale.