Massimo Mascherpa

di Cristiano Pinotti

La società di Bregnano nel nord della Lombardia è quasi un’istituzione. Con un’esperienza di oltre 50 anni nel settore, Mascherpa Massimo è concessionario Landini per le provincie di Como, Lecco, Varese e Novara; oltre a occuparsi di altre marche prestigiose quali Kuhn per Como, Lecco e Varese e Merlo per la sola provincia lariana. Ovviamente l’attività non si limita alla semplice vendita, ma interessa anche l’assistenza, la riparazione e i ricambi per molteplici tipologie di macchinari agricoli.

Come accennato la storia di Mascherpa ha radici lontane: fondata dal padre dell’attuale titolare nel 1966, dopo un lungo periodo a Turate (Co), nel 2001 si è trasferita a Bregnano, sempre in provincia di Como. Oggi è una realtà decisamente solida che occupa sette persone, tre delle quali votate esclusivamente al comparto assistenza. Quest’ultima è un’attività di primaria importanza che, oltre all’officina di Bregnano, può contare su un furgone per il service domiciliare e su un autocarro con semirimorchio per il trasporto dei macchinari più impegnativi. Per organizzare al meglio gli interventi assistenziali, Mascherpa fa anche affidamento su una rete di sei officine autorizzate sparse sul territorio: una per Como, per Lecco e per Varese, e ben tre per la provincia di Novara.

"Negli ultimi anni abbiamo registrato un soddisfacente incremento di fatturato, che attualmente si attesta attorno ai € 2,5 milioni; per quanto riguarda i primi 6 mesi del 2018 stiamo vedendo un ottimo +18%, con buone prospettive di crescita”

Da sempre impegnata nel settore agricolo, negli ultimi anni la realtà comasca ha operato un deciso cambiamento di rotta abbandonando completamente il settore hobbistico/giardinaggio. “La scelta di dedicarci al solo mercato professionale”, ci spiega Massimo Mascherpa, titolare della società, “ha un motivo ben preciso: siamo determinati a seguire molto bene i nostri clienti. In particolari momenti dell’anno, come ad esempio nel periodo della fienagione, l’accavallamento dei due settori ci creava infatti non pochi problemi. In pratica era impossibile occuparsi in modo serio anche di rasaerba e di piccole attrezzature. E oggi possiamo verificare come questa scelta alla società abbia portato solo del bene: negli ultimi anni abbiamo registrato un soddisfacente incremento di fatturato, che attualmente si attesta attorno ai 2,5 milioni di euro; mentre per quanto riguarda i primi sei mesi del 2018 stiamo vedendo un ottimo +18%, con buone prospettive di crescita per l’intero 2018”. A farla da padrone il trattore Landini, anche con macchine di elevata potenza, e il prodotto Kuhn, marchio da pochi mesi entrato a far parte della scuderia di Mascherpa.

mascherpa
mascherpa

“La presenza di molteplici marchi e dell’intera gamma Landini”, riprende Mascherpa, “è conforme a un mercato estremamente variegato in cui convive la macchina isodiametrica con il trattore da 250 CV. Nelle nostre province infatti c’è di tutto: dalla grande stalla alla vigna, dal riso al mais tipico della nostra zona, per finire con i prodotti d’alpeggio e al foraggio dell’alto lago”. Un mercato decisamente complesso al quale l’esperienza Mascherpa, ovviamente supportata da marchi di grande prestigio, è in grado di dare sempre una risposta corretta in termini tecnici ma anche sotto il profilo economico. Va infatti sottolineato come oltre ai classici finanziamenti per l’acquisto delle macchine, attraverso BNP Paribas, Mascherpa metta a disposizione delle imprese agricole anche la possibilità di finanziare, fino a cinque anni e utilizzando la finanziaria Compass, anche le riparazioni di una certa entità.

mascherpa
mascherpa

Landini sugli scudi

Tra il 2017 e il 2018 il concessionario comasco ha lavorato molto bene con i trattori di alta potenza Landini. In particolare la clientela ha molto apprezzato l’ultima generazione Serie 6 e Serie 7 T4i. Sette modelli equipaggiati con i nuovi motori turbo FPT a 4 e 6 cilindri da 16 e 24 valvole, con post-trattamento SCR per rispondere alle normative Tier4i. Tutti i trattori beneficiano della cabina Longue Cab, un vero centro operativo altamente tecnologico e a bassa rumorosità. Da segnalare anche la nuova trasmissione Roboshift, con trazione, manovrabilità e comfort assicurati su ogni terreno, anche grazie alla gestione elettronica del disinnesto dei differenziali e della doppia trazione a fine campo. Se per tutti gli agricoltori Landini mette a disposizione un’idraulica potente e un’elettronica di precisione, per chi volesse ancora qualcosa di più ecco il sistema di guida satellitare con monitor touch screen da 8,4.

mascherpa