JCB lancia una nuova gamma di sollevatori telescopici agricoli JCB Loadall caratterizzata da un incremento delle prestazioni di sollevamento, un miglioramento della sicurezza e del comfort dell’operatore e dalla nuovissima cabina Command Plus di ultima generazione progettata pensando principalmente agli operatori agricoli e ai  proprietari di flotte.

I nuovi movimentatori telescopici Loadall della Serie III rappresentano il culmine di una sequenza di miglioramenti significativi dei prodotti apportati nel corso degli ultimi sei anni che hanno rinforzato la posizione di JCB come leader nel mercato dei sollevatori telescopici per la tecnologia, le prestazioni e l’efficienza dei consumi di carburante. L’ultima gamma di miglioramenti aggiunge caratteristiche di spazio interno della cabina, livelli di rumore, climatizzatore e visibilità a 360 gradi ai vertici della categoria. Le nuove caratteristiche comprendono:

  • La nuovissima cabina Command Plus: più spaziosa, più silenziosa, dotata di maggiore comfort e migliore visibilità;
  • Prestazioni di sollevamento incrementate per tutti i modelli da 6, 7 e 9,5 m della gamma di movimentatori telescopici;
  • Telai Swai con livellamento idraulico opzionale sull’assale anteriore per la precisione del posizionamento del carico;
  • Comandi in cabina e all’esterno per il ritorno a zero della pressione dell’attrezzatura;
  • Nuova combinazione di colori caratteristica, ma aspetto complessivo tradizionale.
JCB Loadall 542-70 AGRI Super
JCB Loadall 542-70 AGRI Super

Tim Burnhope, JCB Chief Innovation and Growth Officer (Responsabile innovazione e crescita JCB), ha dichiarato: “Poco più di 40 anni fa, il sollevatore telescopico JCB Loadall ha presentato agli agricoltori una rivoluzione nella gestione meccanizzata dei materiali. Inoltre, grazie alle successive innovazioni tecnologiche dei motori JCB, il sistema idraulico intelligente e cambi avanzati, il movimentatore telescopico continua ad offrire produttività, prestazioni, durabilità e un rapporto costi/benefici eccezionali. Il design Command Plus porta una trasformazione nella visibilità anteriore e superiore che definisce nuovi standard per la produttività, la sicurezza e la facilità di guida dell’operatore: è una cabina senza compromessi”.

La più recente fase di sviluppo di Loadall è incentrata sull’operatore agricolo, con la nuovissima cabina Command Plus più silenziosa, più larga e più lunga, con una migliore posizione di guida, comandi facili da individuare e utilizzare e un display strumenti più ampio e più informativo.

La nuova cabina JCB Command Plus,  che vanta un notevole aumento della silenziosità pari al 50%, è il risultato di studi approfonditi di ingegneria ed ergonomia nonché di un programma senza precedenti di consultazione degli utenti finali, il tutto finalizzato a soddisfare le necessità di visibilità, comfort, controllo e praticità degli operatori più esigenti. La nuova cabina è più spaziosa, dotata di un layout dei comandi più ordinato e offre uno spazio notevolmente maggiore per riporre gli oggetti.

La visibilità sulle ruote anteriori e oltre è stata incrementata mediante il cruscotto posto più in basso, mentre quella superiore su una benna o forca sollevata è incrementata del 14% grazie a un pannello di vetro continuo che spazia fin sopra la testa dell’operatore.

JCB Loadall 542-70 AGRI Super
JCB Loadall 542-70 AGRI Super

La nuova gamma

La nuova gamma JCB Loadall Serie III comprende quattro modelli con capacità di carico aumentata fino a 200 kg rispetto ai loro predecessori: il 538-60 con un’altezza di sollevamento di 6 metri, il 532-70 e il 542-70 con un’altezza di sollevamento di 7 metri, e il 536-95 con un’altezza di sollevamento di 9,5 m. Il 560-80 per carichi pesanti e movimentazione di materiale sfuso con un’altezza di sollevamento di 8 metri e dalla capacità di sollevamento di 6 tonnellate rimane immutato e anche il 536-70 LP non ha subito variazioni con la sua cabina a profilo ribassato per capannoni per pollame e altre applicazioni ad altezza ridotta.

Sono ancora disponibili le varianti AGRI (compresi AGRI Smart Power e AGRI TorqueLock 4), AGRI Plus, AGRI Super e AGRI Pro, per fornire un’ampia scelta di funzioni e livelli di allestimento delle attrezzature, nonché opzioni che includono pacchetti di illuminazione LED, ganci di traino e utensili frontali dall’ampia gamma di attrezzature JCB AGRI.

I propulsori rimangono invariati: i motori JCB EcoMAX da 4,4 litri e da 4,8 litri offrono una  gamma di potenze da 55 kW, 81, 93 kW e 108 kW (75 CV, 109 CV, 125 CV e 145 CV).

Di nuovo c’è anche il cambio powershift TorqueLock 4 da 40 km/h con bloccaggio del convertitore di coppia a quattro velocità per il motore da 81 kW (109 CV), per fornire prestazioni di livello superiore e maggiore risparmio di carburante durante il viaggio e il traino rispetto al normale cambio da 30 km/h a quattro velocità.

Il cambio automatico powershift a 6 velocità JCB Torque Lock e gli esclusivi cambi idrostatici/powershift JCB DualTech VT, entrambi in grado di raggiungere 40 km/h, sono inalterati.

La cabina Command Plus

Oltre alla nuova combinazione di colori e al marchio caratteristico, il cambiamento più evidente che contraddistingue l’ultima Serie III di sollevatori telescopici Loadall è la cabina Command Plus la quale, a parte la produzione iniziale, verrà realizzata nella nuovissima fabbrica JCB Cab Systems – investimento da  50 milioni di Sterline – in costruzione nei pressi di altri impianti di produzione e assemblaggio JCB a Uttoxeter, Staffordshire.

Le caratteristiche della nuova cabina comprendono:

  • Sistema di controllo della posizione di guida JCB che favorisce la riconoscibilità di funzioni comuni dei prodotti JCB;
  • Piantone dello sterzo regolabile a spinta per un accesso e un’uscita agevoli con memorizzazione della posizione di lavoro;
  • Pannello in vetro curvo multiraggio e in un solo pezzo che combina parabrezza e finestra sul tettuccio;
  • Gli interni completamente rivestiti conferiscono un’ottima qualità tattile e riducono i livelli di rumore del 50% a un livello di 69 dBA, il migliore per la categoria;
  • Più lunga e più ampia, con un aumento del 12% in termini di dimensioni, per un volume della cabina al vertice della categoria;
  • Quattro tergicristalli ripuliscono il 92% del vetro anteriore e sul tetto, per mantenere la visibilità durante le condizioni di pioggia, fango o polvere;
  • Il nuovo condizionatore o climatizzatore automatico con funzione “imposta e dimentica” per la temperatura;
  • Distribuzione dell’aria ottimizzata con opzione parabrezza, conducente o entrambi e rapido disappannamento/sbrinamento;
  • Guarnizioni in gomma e profilo del telaio della cabina progettati appositamente per ridurre la rumorosità e l’ingresso della polvere;
  • Display digitale degli strumenti più ampio, in grado di offrire maggiori informazioni; comandi raggruppati per funzioni correlate;
  • 60% di spazio in più per riporre oggetti, tra cui lo scomparto estraibile per documenti, attrezzi, cibo e bevande;
  • Portacellulare, Bluetooth, microfono e altoparlanti integrati per chiamate in vivavoce ed intrattenimento.
JCB Loadall 542-70 AGRI Pro
JCB Loadall 542-70 AGRI Pro

Studi ergonomici

Il nuovo design della cabina sposa la filosofia del sistema di controllo della posizione di guida JCB, definita dopo approfonditi studi ergonomici per offrire agli operatori dalle corporature e dalle taglie diverse una posizione di guida comoda che li aiuti a lavorare in modo efficiente e meno faticoso per lunghe giornate di lavoro.

Il nuovo design imposta posizioni ottimali per il sedile, le aperture di ventilazione e il flusso d’aria nonché la forma e la posizione ideale per gli strumenti del veicolo e i comandi. Oltre ad ottimizzare l’efficienza e il comfort dell’operatore, questo approccio consente di uniformare l’ambiente di lavoro dei vari prodotti realizzati da JCB, in modo che gli operatori che lavorano con sollevatori telescopici, pale gommate e trattori JCB si sentano a loro agio in un ambiente familiare e possano trovare e utilizzare i comandi più facilmente.

Tim Burnhope ha aggiunto: “Quando gli operatori saliranno a bordo di un Loadall di nuova generazione, troveranno lo stesso piantone dello sterzo regolabile a inclinazione dinamica, lo stesso layout della ventilazione e gli stessi interruttori raggruppati per funzione dei trattori JCB Fastrac e delle pale gommate. Tale familiarità aiuta gli operatori ad orientarsi fra la moltitudine di comandi necessari sui macchinari moderni”.

JCB Loadall 542-70 AGRI Super
JCB Loadall 542-70 AGRI Super

Visibilità a 360 gradi

Nel progettare la nuova cabina Command Plus, gli ingegneri JCB si sono basati sulla rinomata visibilità a 360 gradi del sollevatore telescopico Loadall, specialmente sul lato destro grazie al braccio ribassato e al cofano del motore compatto, concentrandosi sulla visuale frontale e superiore dell’operatore per ottimizzare la produttività, la sicurezza e la semplicità d’uso.

Secondo Tim Burnhope: “Una lastra di vetro curva monoraggio sarebbe stata la soluzione più semplice, ma è stata scartata perché avrebbe posizionato il parabrezza troppo vicino al volto del conducente. Perciò abbiamo optato per una soluzione più sofisticata: un design multiraggio che mantiene un senso di spaziosità dietro al volante senza distorcere la visuale esterna, ed offrendo inoltre un campo visivo continuo dal bordo inferiore ribassato del vetro a quello superiore sopra alla testa dell’operatore”.

L’angolazione delle sbarre della griglia interna FOPS contribuisce a un incremento della visibilità superiore del 14%, inoltre quattro tergicristalli liberano il 92% del vetro anteriore dalla pioggia, dalla polvere e dalla sporcizia mentre un quinto lava e pulisce il finestrino posteriore.

JCB Loadall 542-70 AGRI Pro
JCB Loadall 542-70 AGRI Pro

Comandi disposti in modo logico

Gli ultimi Loadall utilizzano il familiare joystick elettroidraulico per gestire il braccio e l’attrezzatura, la marcia in avanti e la retromarcia nonché l’alimentazione idraulica ausiliaria per l’estremità del braccio. Il joystick è montato a destra del sedile del conducente o sullo stesso sedile a sospensione pneumatica.

La precedente serie di interruttori basculanti ha lasciato spazio a gruppi di interruttori a membrana in gomma. La maggior parte di essi è collocata lungo il joystick insieme a un comando di selezione rotativo per utilizzare i menu e selezionare le funzioni sul nuovo display strumenti simile a un tablet “sospeso” davanti al montante destro della cabina.

Sulle versioni AGRI Pro con trasmissione idrostatica/powershift, i singoli comandi per il regime del motore azionati dal comando manuale elettrico dell’acceleratore e per la velocità al suolo impiegati per la modalità Flexi sono ora interruttori a paletta montati all’estremità del bracciolo per consentire di usarli facilmente con un dito.

JCB Loadall 542-70 AGRI Pro
JCB Loadall 542-70 AGRI Pro

Riscaldamento, raffreddamento e ventilazione

Gli unici comandi ancora posizionati davanti all’operatore sono quelli per il condizionatore, ora dotato di un’opzione di climatizzazione automatica. Il sistema di ventilazione è totalmente nuovo, con un incremento del 10% nel volume del flusso d’aria.

Una manopola imposta la temperatura richiesta e sono presenti interruttori a membrana in gomma per regolare la velocità della ventola, selezionare il flusso d’aria in direzione dei piedi, del corpo e del viso e/o del parabrezza e per gestire il ricircolo dell’aria in ambienti molto polverosi od odorosi.

Un interruttore di “autosbrinamento” configura il sistema perché rimuova la condensa o il ghiaccio da tutte le finestre della cabina con una velocità superiore del 66% rispetto a prima, così il lavoro può cominciare il prima possibile.  La nuova cabina è dotata di una porta divisa in due parti: un’esigenza espressa dagli operatori ai quali piace avere aria fresca in abbondanza mentre lavorano.

Conservazione oggetti e connettività

Riconoscendo i risvolti pratici del lavoro con uno dei veicoli più utilizzati nelle fattorie moderne, i designer Loadall hanno prestato grande attenzione ai vani nella cabina, la quale ora è dotata di un ampio scomparto estraibile situato dietro al sedile per riporre documenti, utensili manuali leggeri e il portapranzo dell’operatore.

Sono presenti portabottiglie e portabicchieri, questi ultimi con uno scarico verso l’esterno per gestire fuoriuscite di liquido, nonché ripiani posteriori poco profondi adiacenti alle porte 12v e USB per la ricarica dei dispositivi e la connessione al sistema multimediale.

Un apposito portacellulare sopra il nuovo display da 7 pollici simile a un tablet posiziona il dispositivo dove può essere usato per la guida di navigazione satellitare e per chiamate in vivavoce con connessione Bluetooth, un microfono integrato nel rivestimento del montante destro della cabina e due altoparlanti dietro all’operatore.

JCB Loadall 542-70 AGRI Pro
JCB Loadall 542-70 AGRI Pro

Aspetto familiare

Benché gli ultimi modelli Loadall siano dotati di una nuova combinazione di colori e nuovi marchi, l’aspetto complessivo rimane quello rassicurante “JCB Loadall”.

Il cofano che copre il motore JCB EcoMAX montato in posizione centrale e il suo sistema di post-trattamento dei gas di scarico compatto è ora completamente giallo, in linea con il resto della gamma di attrezzature agricole JCB, ed è dotato di una striscia centrale per l’identificazione del modello.

Appare per la prima volta il marchio permanente “JCB”, impresso lateralmente sulla parte inferiore del cofano del motore e sul pannello di accesso per la manutenzione sul retro del macchinario.

JCB logo