Start-up & innovazione trovano il loro spazio al SIMA 2019

Sul tema «L’innovazione al servizio di un’agricoltura competitiva», il SIMA (Parigi, 24 - 28 febbraio 2019) metterà in risalto 34 giovani imprese, le innovazioni e le nuove tecnologie del mondo agricolo

82
SIMA 2017
SIMA 2017

Sul tema « L’innovazione al servizio di un’agricoltura competitiva », il salone SIMA (24 – 28 febbraio 2019, Parco delle Esposizioni di Paris Nord Villepinte) presenterà due spazi che metteranno in risalto 34 giovani imprese, le innovazioni e le nuove tecnologie del mondo agricolo. Il primo spazio, collocato nel Pad. 4, sarà dedicato ai Villaggi Start-Up, in partnership con La Ferme Digitale. Il secondo, nel Pad. 6, sarà dedicato al Villaggio dell’Innovazione.

I Villaggi Start-up, in partnership La Ferme Digitale  

SIMA 2017
SIMA 2017

Pensati come delle animazioni, i Villaggi Start-up troveranno spazio nel Pad. 4 al centro del settore dell’agricoltura di precisione. Luoghi conviviali, i Villaggi Start-up saranno degli autentici trampolini per far emergere le giovani società tra quelle già affermate. Per questa nuova edizione, il numero delle start-up presenti raddoppierà! Ce ne saranno 34 da scoprire:

  • AgriCommunity si rivolge agli operatori del mondo agricolo. Permette di geolocalizzare e di condividere le osservazioni effettuate sui bio-aggressori delle colture.
  • Agriconomie è una piattaforma su cui gli agricoltori possono ritrovare una vasta gamma di prodotti agricoli : concimi, sementi, filtri…
  • Agri-échange è una piattaforma on line di scambio di servizi legati alle macchine agricole tra agricoltori, senza scambio di denaro.
  • AgriSolution è un’impresa specializzata nella fornitura di soluzioni semplici agli agricoltori. Questa società ha creato Irricam, una telecamera in grado di controllare con un colpo d’occhio l’irrigazione agricola. Connessa con il 3G all’attrezzatura dell’agricoltore, la telecamera permette di rendersi conto, visivamente e sonoramente, dello svolgimento dell’irrigazione. Semplice ed efficace, l’agricoltore può utilizzare il proprio smartphone come interfaccia.
  • Airinov mappa i campi con una precisione senza precedenti grazie ai suoi droni. Come una radiografia o uno scanner, il drone Airinov vede ciò che l’occhio umano non può percepire e permette di monitorare le piante nei momenti chiave del loro sviluppo.
  • Api-agro è la principale piattaforma di scambio di dati utili per il settore agricolo in Francia ed Europa. Essa struttura e coordina i flussi d’informazioni tra gli operatori del settore agricolo per consentire loro di sviluppare in assoluta sicurezza dei servizi digitali innovativi dedicati al miglioramento della performance dei produttori e delle filiere agricole.
  • Aptimiz aumenta la reddittività delle aziende agricole e migliora la vita quotidiana degli agricoltori attraverso la conoscenza accurata e il controllo dell’orario di lavoro.
  • Captain Farmer (Agritel) è lo strumento fondamentale dedicato agli agricoltori per vendere al momento giusto grazie ad un approccio intuitivo e personalizzato.
  • Carbon Bee sviluppa una telecamera iperspettrale per droni agricoli, robot agricoli e telecamere per trattori.
  • ClicParcelle è un’applicazione che permette all’agricoltore di gestire il proprio lavoro ed i propri rendimenti, i raccolti, la qualità e persino i partner ed i relativi costi.
  • ComparateurAgricole.com confronta le migliori offerte agricole direttamente dalle aziende agricole stesse. Il sito propone agli agricoltori di vendere i loro cereali, grano, orzo, mais, colza sulla base de Matif (Marché à terme international de France) e di acquistare i fertilizzanti al miglior prezzo.
  • Ekylibre è un’applicazione di gestione open-source per un’agricoltura connessa e sostenibile.
  • EnerBIOflex è uno studio d’ingegneria indipendente specializzato in energia per il mondo agricolo. Supporta gli agricoltori nelle loro attività legate all’energia (ottimizzazione dei contratti di fornitura energetica).
  • Exotic System progetta oggetti connessi per il mondo dei veicoli, dell’industria e dell’agricoltura: l’obiettivo è quello di aiutare i propri clienti a «crescere connessi».
  • FarmLEAP è una piattaforma di servizi per le aziende agricole che vogliono migliorare le proprie prestazioni condividendo le conoscenze e semplificando la gestione dei terreni.
  • Farmviz lavora per anticipare le rese agricole per gli agricoltori e le cooperative.
  • Go4ioT supporta le piccole e medie imprese che non hanno competenze specifiche in materia di oggetti connessi, al fine di implementare soluzioni che consentano di ottimizzare l’azienda agricola e la sua gestione. Propone anche KHIKO, un tracker professionale per proteggere gli oggetti dai furti nel settore agricolo ed edilizio. 
  • HKTC Technologies progetta, sviluppa e commercializza macchine in grado di operare in piena autonomia, senza l’intervento umano durante la fase di lavoro. Il suo know-how si basa sulla gestione della guida, l’avanzamento degli automatismi, l’idraulica, la saldatura meccanica e la raccolta dati. La società opera per conto proprio o come sviluppatore per società terze.
  • Javelot è la prima soluzione termometrica connessa per lo stoccaggio dei cereali.
  • Ker’innov, i veicoli sono sotto controllo. Permette di guadagnare in produttività ed in sicurezza con My-Optimo.com disponendo sul proprio smartphone, tablet o computer tutto ciò che riguarda le attrezzature agricole.
  • Kintessia è una piattaforma on line che riunisce l’offerta di attrezzature disponibili per il settore agricolo, dell’edilizia e del trasporto.
  • Lituus propone soluzioni innovative utilizzando oggetti connessi per apportare un aiuto nel processo decisionale degli allevatori di bovini. Il primo prodotto è un collare connesso di nuova generazione per i bovini da latte e da carne.
  • LV Digital è una società di servizi per il settore agricolo. Gestisce siti Internet come i portali www.traktorpool.de/fr (macchine agricole usate online) e www.baupool.com/fr (compravendita di macchine per edilizia e lavori pubblici).
  • MiiMOSA è il primo sito di crowdfunding per l’agricoltura e l’alimentazione.
  • MyEasyFarm facilita l’utilizzo dell’agricoltura di precisione: importo e creazione di rilievi, scambio di dati con le attrezzature agricole, automazione della documentazione degli interventi e analisi dei dati di un itinerario colturale.
  • Naïo Technologies è lo specialista dei robot agricoli e della guida autonoma.
  • Perfarmer propone uno strumento per aiutare gli agricoltori ad ottimizzare la rotazione delle colture, le tecniche colturali, l’acquisto degli input agricoli, la commercializzazione dei cereali o la strategia di meccanizzazione.
  • Piloter sa ferme (Bipilote) sviluppa strumenti per guidare l’economia di domani basati sulla crescente digitalizzazione dei servizi, sulla potenza matematica degli algoritmi e sulla saggezza contadina.
  • Precifield analizza la variabilità del suolo per modulare gli interventi e generare risparmi. L’innovazione riguarda nuovi interventi e nuove colture: irrigazione, prodotti fitosanitari…nei vigneti, nei terreni erbosi e nell’orticoltura.
  • SAMSYS progetta interfacce e strumenti digitali innovativi di facile utilizzo per la gestione delle macchine agricole per le CUMA (cooperative francesi per l’uso comune di materiale agricolo), i contoterzisti agrari e gli agricoltori.
  • Sencrop, propone un pluviometro & anemometro connesso.
  • Tip Tap Pro permette agli agricoltori di ricevere, durante il loro lavoro, ascoltando la loro radio preferita, informazioni rilevanti (avvisi e podcast) sulla loro professione.
  • VotreMachine.com è il primo sito di noleggio di attrezzature agricole creato dagli agricoltori per gli agricoltori.
  • Weather Measures si concentra sulla meteorologia di precisione grazie alla valutazione di dati meteorologici provenienti da molteplici fonti.

I workshop dei Villaggi Start-up

Organizzati da La Ferme Digitale, associazione che ha come scopo la promozione delle innovazioni e dello sviluppo digitale per un’agricoltura performante e sostenibile.
Ecco un ‘anteprima del programma dei workshop [La programmazione degli interventi è in corso quindi il programma può essere soggetto a modifiche.]
Domenica 24 febbraio, ore 15-16, Villaggio Start-up, pad. 4
L’innovazione come elemento di coesione sociale: un nuovo fattore di crescita economica e civile?
L’evoluzione degli stili di vita e di consumo degli ultimi decenni tende a spezzare il legame sociale esistente, sia orizzontale (tra i consumatori), che verticale (tra il produttore, il distributore ed il consumatore). I nuovi modi di consumo collaborativi e la ricerca di qualità e trasparenza, fenomeni derivanti da una consapevolezza globalizzata dei cittadini, generano la ri-creazione di questi legami. Quali sono gli impatti economici e sociali? Quali sono le risposte fornite dall’innovazione in questi mercati in continua evoluzione?
Lunedì 25 febbraio, ore 15-16.15, Villaggio Start-up, pad. 4
Inclusione digitale, divulgazione degli strumenti: una nuova sfida per l’agricoltura di domani!
Il digitale è disponibile per tutti gli agricoltori? La telefonia e Internet sono strumenti per accrescere le competenze? Come sostenere l’uso di Internet come strumento d’integrazione sociale ed economica degli agricoltori? Sensori connessi, intelligenza artificiale, strumenti di supporto alle decisioni: e la saggezza contadina si inserisce in tutto questo? E se trovassimo in questa tecnologia i mezzi per comprendere meglio l’ambiente che ci circonda?
Martedì 26 febbraio, Villaggio Start-up, pad. 4
I dati agricoli dallo spazio alla terra attraverso i droni: quali complementarietà?
Tutto fornisce dati: satelliti, droni, sonde capacitive, sensori a bordo di macchine agricole…Dovremo scegliere, confrontare o combinare? La gestione dei dati è la prossima sfida delle politiche agricole europee?
Mercoledì 27 febbraio, Villaggio Start-up, pad. 4
L’agricoltore aumentato: un agricoltore disconnesso o riconnesso?
«Si passa dall’agricoltura intensiva con l’uso di fertilizzanti, prodotti fitosanitari, sementi all’agricoltura intensiva con l’uso della conoscenza.» (H. Pillaud). Per avere successo, l’agricoltore di oggi deve essere agronomo, economista, comunicatore, manager, dirigente d’azienda… Deve diventare anche un vero Data Scientist? I Data, una nuova sfida per il mondo in generale e per il settore agricolo in particolare. La creazione di dati, sia agricoli che non agricoli, è in grande espansione. Ma sappiamo come domarli, usarli e creare valore aggiunto nella semplice scala delle nostre aziende agricole?
Giovedì 28 febbraio, ore 11.30-14, Villaggio Start-up, pad. 4
Tweet-Apéro
Professionisti, consum-attori, espositori o semplici visitatori curiosi, unitevi a noi in quest’ultimo giorno del salone con un Tweet Apéro conviviale e scoprite con noi le innovazioni agricole di oggi e di domani! In esclusiva, discutete con gli influencer del mondo agricolo, innovativo, connesso…e positivo.
SIMA 2017
SIMA 2017

Il villaggio dell’innovazione 

Questo spazio vuole essere al contempo prospettico ma anche in contatto con le esigenze attuali di agricoltori e costruttori. Per illustrare le principali tendenze attuali in agricoltura, questo villaggio proporrà e raggrupperà in un unico spazio:

I SIMA Innovation Awards: grazie all’innovativa scenografia digitale, visitatori ed espositori potranno scoprire o riscoprire i prodotti vincitori da una nuova prospettiva. Le 2 medaglie d’oro, le 5 medaglie d’argento, le 20 medaglie di bronzo di questa edizione 2019 sono ancora una volta indicative delle tendenze fondamentali del settore.

I ritratti di agricoltori innovativi: (in partnership con Nuffield, AgrOnov e le Camere dell’Agricoltura) presentano iniziative e nuove pratiche di professionisti francesi ed internazionali. Selezionati per il loro carattere innovativo ma soprattutto per i loro risultati convincenti, questi ritratti hanno lo scopo di ispirare tutti i visitatori e gli espositori del salone.
SIMA riguarda soprattutto gli uomini e le donne che contribuiscono al successo del salone. Quest’anno viene reso loro omaggio quotidianamente sulla pagina Instagram del salone, @sima_worldwide grazie a #WEARESIMA. E’ possibile scoprire i ritratti di espositori, costruttori, contoterzisti, distributori, rivenditori, agricoltori, allevatori, partner o anche giornalisti di tutto il mondo che fanno di SIMA l’appuntamento imperdibile della filiera agricola.

Lo spazio prospettico ed esperienziale: qual è il ciclo di vita e di creazione di un’innovazione? Dall’idea iniziale al lancio del prodotto, attraverso la progettazione, la sperimentazione e i test, SIMA inviterà ogni visitatore ed espositore a partecipare alla creazione di un’innovazione, a dare il proprio parere, a partecipare a dimostrazioni e a testare nuove pratiche.

SIMA 2019